Sostieni la libertà di informazione, sostieni le nostre inchieste: sostieni Indygraf, quello che gli altri non raccontano!

Il nostro lavoro è del tutto volontario e associativo.
Ci siamo uniti al Registro Europeo dei Web Reporter WERP.EU, anch’esso senza scopo di lucro, e siamo in collegamento con altri comunicatori e reporter indipendenti.

DONA ORA
CON IBAN BONIFICO BANCARIO
oppure
PAYPAL


Dona adesso, dona spesso, non rimarrai “al buio” e te ne saremo grati.

IndyWREP EU Web Reporters indygraf

0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorno alla libreria

    Il vero potere dell’era digitale post covid: le terre rare

    La pandemia di Covid-19 ha accelerato un processo che era già in atto da anni: la digitalizzazione delle nostre esistenze e della nostra società.
    Vuol dire che stiamo diventando sempre più dipendenti da internet, dalla robotica e dalla tecnologia in generale.
    Il fatto è che per esistere la tecnologia digitale ha bisogno di alcune materie prime.
    Quali?
    Lantanio, Cerio, Praseodimio, Neodimio, Promezio, Samario, Europio, Gadolinio, Terbio, Disprosio, Olmio, Erbio, Tulio, Itterbio, Lutezio, Littrio e Scandio.
    A voi forse potranno sembrare nomi di fantasia oppure nomi tratti da Topolino. Invece, si tratta di minerali reali. Senza i quali le seguenti industrie non potrebbero esistere:
    Aerospazio e difesa
    Energia nucleare
    Cavi di fibre ottiche
    Computer e telefoni
    Acciaio
    Automobili elettriche
    Laser
    Microonde
    Magneti
    Superconduttori
    Saldature

    A dispetto della loro abbondanza sul Pianeta Terra, si chiamano terre rare.
    Senza di loro, la nostra società per come è strutturata, la nostra vita quotidiana, cesserebbero di esistere così come le conosciamo.
    Ma c’è un inghippo.
    Il 90% delle terre rare sono estratte direttamente o indirettamente dalla Cina.
    In altre parole, se la Cina decidesse di chiudere il rubinetto delle terre rare noi tutti, in Occidente, torneremo a fare la vita dei nostri nonni.
    Non che fosse disdicevole. Ma sarebbe una vita senza cellulari, internet, computer e tante altre comodità di cui ormai non possiamo più fare a meno.
    In realtà, le terre rare esistono anche altrove. Ma costa troppo estrarle. E la Cina essendo sostanzialmente monopolista ha stroncato ogni volta sul nascere qualsiasi tentativo da parte di industrie occidentali.
    Si potrebbe dire che l’ascesa economica e politica della Cina sia cominciata nel momento in cui, alla fine degli anni Settanta, l’allora presidente Deng Xiao Ping decise di puntare sulle terre rare.
    Tutto ciò vuol dire che in futuro saremo costantemente ricattati da Pechino?
    Come sempre le cose sono più complicate di così.
    E sì, perché dopo essere estratte le terre rare devono essere lavorate, prima di finire in una qualche catena produttiva.
    Le cinque principali aziende di lavorazione delle terre rare sono:
    Minmetals Rare Earth
    Chinalco Rare Earth & Metals
    China Northern Rare Earth Group
    Xiamen Ninesun
    Lynas Corp
    Le prime due sono interamente a capitale cinese.
    China Northern Rare Earth Group ha tra gli azionisti Vanguard
    Xiamen Ninesun è anch’essa cinese e ha tra i suoi proprietari Vanguard e BlackRock
    Lynas Corp è australiana e i suoi maggior investitori sono Vanguard e BlackRock.
    Insomma, anche in questo campo ha voce in capitolo la Triade della finanza mondiale. BlackRock, Vanguard e State Street. Il gotha di Wall Street. L’immenso conglomerato finanziario su cui si regge parte del potere degli Stati Uniti.
    Diciassette minerali dai nomi fiabeschi attraverso cui passa il nostro destino come genere umano.
    Diciassette minerali attraverso cui passa il futuro del potere sul pianeta Terra e che rappresentano la fotografia della dualità cui siamo sottomessi: la Cina, che vede lungo, domina, e gli Stati Uniti, che hanno i muscoli del denaro, arrancano con ciò che hanno.

     

    Il libro ebook in formato Pdf è in vendita sul nostro sito.
    Acquista ora Protocollo Contagio di Franco Fracassi a questo link https://indygraf.com/prodotto/protocollo-contagio-pdf-ebook/

    L’acquisto delle inchieste è il supporto che serve per permetterci di continuare il nostro lavoro di ricerca per la libera informazione e per la lbertà d’espressione.

    Indygraf e Franco Fracassi fanno parte del WREP Registro Europeo dei Reporter a cui partecipano i reporter indipendenti e non che lavorano per la libertà d’informare.


    Redazione IndyWrep, libera l'informazione

    Redazione IndyWrep, libera l'informazione

    Quello che gli altri non dicono, quello che gli altri non raccontano. Liberiamo l'informazione. Sostieni anche tu la libertà d'infomazione. IndyWrep è parte di WREP.EU Registro europeo Web Reporter, tutelato con blockchain
    Redazione IndyWrep, libera l'informazione

    Redazione IndyWrep, libera l'informazione

    Quello che gli altri non dicono, quello che gli altri non raccontano. Liberiamo l'informazione. Sostieni anche tu la libertà d'infomazione. IndyWrep è parte di WREP.EU Registro europeo Web Reporter, tutelato con blockchain

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    *

    code

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Sostieni la libertà di informazione, sostieni le nostre inchieste: sostieni Indygraf, quello che gli altri non raccontano!

    Il nostro lavoro è del tutto volontario e associativo.
    Ci siamo uniti al Registro Europeo dei Web Reporter WERP.EU, anch’esso senza scopo di lucro, e siamo in collegamento con altri comunicatori e reporter indipendenti.

    DONA ORA
    CON IBAN BONIFICO BANCARIO
    oppure
    PAYPAL


    Dona adesso, dona spesso, non rimarrai “al buio” e te ne saremo grati.

    IndyWREP EU Web Reporters indygraf
    0
      0
      Il tuo carrello
      Il tuo carrello è vuotoRitorno alla libreria
      %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: