Cyberstalking e atti persecutori in rete

Cosa si intende per cyber-persecuzione o cyberstalking? Si tratta di una serie di atti persecutori posti in essere mediante dispositivi informatici o telematici ai danni di una persona, cagionandole stati d’ansia e paura per la propria incolumità o dei propri congiunti. Il cyberstalking, alla pari dello stalking, si configura come reato punibile dalla legge con la reclusione del reo da un anno a sei anni e sei mesi. Gli articoli del codice penale di riferimento sono art. 660 Molestia o disturbo alle persone; art. 612 Minacce; art. 612-bis Atti persecutori.

Importante soffermare l’attenzione su quest’ultimo articolo del codice penale, l’art. 612-bis recita : “Salvo che il fatto costituisca più grave reato, è punito con la reclusione da un anno a sei anni e sei mesi chiunque, con condotte reiterate, minaccia o molesta taluno in modo da cagionare un perdurante e grave stato di ansia o di paura ovvero da ingenerare un fondato timore per l’incolumità propria o di un prossimo congiunto o di persona al medesimo legata da relazione affettiva ovvero da costringere lo stesso ad alterare le proprie abitudini di vita.
La pena è aumentata se il fatto è commesso dal coniuge, anche separato o divorziato, o da persona che è o è stata legata da relazione affettiva alla persona offesa ovvero se il fatto è commesso attraverso strumenti informatici o telematici…”.

Red and blue lit low key portrait of faceless hooded male person for crime and violence concept

Per agire per via penale è necessario accertare lo stato patologico della persona offesa? Domanda lecita dal momento che le molestie e gli atti persecutori cagionano un grave stato d’ansia o di paura. La vittima di stalking, o nel caso specifico di cyberstalking non è tenuta a dare prova dell’assunzione di farmaci per curare il suo stato psichico, né tantomeno esibire certificati medici che attestano il procurato danno alla sua salute.
Il reato di stalking se avviene attraverso dispositivi telematici o informatici, in altre parole se lo stalker si avvale di internet per tormentare la sua vittima, è punito più severamente dalla legge.

L’uso sempre più frequente dei social network espone ognuno di noi a una serie di rischi. Ė necessario prestare la massima attenzione specie quando sui profili di Facebook, Instagram, Twitter, WhatsApp postiamo video e conversazioni legate alla nostra vita personale. Ricordiamo che dall’altra parte qualcuno potrebbe condividere i contenuti di quello che abbiamo pubblicato senza il nostro consenso, e da quel momento partirebbe una catena di diffusione di messaggi e foto personali che potrebbero finire nel cellulare o nel computer di un qualsiasi cyberstalker.

—– English —–

Persecutory acts on the net
What is meant by cyber-persecution or cyberstalking? It is a series of persecutory acts carried out by means of computer or telematic devices to the detriment of a person, causing them to be anxious and afraid for their own safety or their relatives. Cyberstalking, like stalking, is a crime punishable by law with imprisonment of the offender from one year to six years and six months. The articles of the penal code of reference are art. 660 Harassment or disturbance to people; art. 612 Threats; art. 612-bis Persecutory acts. It is important to focus attention on this last article of the criminal code, art. 612-bis states: “Unless the fact constitutes a more serious crime, anyone who, with repeated conduct, threatens or harasses someone in such a way as to cause a persistent and serious state of anxiety is punished with imprisonment from one year to six years and six months or fear or to generate a well-founded fear for the safety of oneself or of a close relative or of a person linked to the same by an emotional relationship or to force the same to alter their habits of life.
The penalty is increased if the offense is committed by the spouse, even separated or divorced, or by a person who is or has been linked by an emotional relationship to the offended person or if the offense is committed through IT or telematic tools … “.
Is it necessary to ascertain the pathological state of the injured person in order to act on a criminal basis? Lawful question since harassment and persecutory acts cause a serious state of anxiety or fear. The victim of stalking, or in the specific case of cyberstalking, is not required to prove that they have taken drugs to treat their mental state, nor to exhibit medical certificates attesting to the damage to their health.
The crime of stalking, if it occurs through telematic or computer devices, in other words if the stalker uses the internet to torment his victim, is punished more severely by the law.
The increasingly frequent use of social networks exposes each of us to a series of risks. It is necessary to pay close attention especially when we post videos and conversations related to our personal life on Facebook, Instagram, Twitter, WhatsApp profiles. We remind you that on the other hand someone could share the contents of what we have published without our consent, and from that moment a chain of dissemination of personal messages and photos that could end up in the cell phone or computer of any cyberstalker would start.


Francesca Moretti

Un pensiero su “Cyberstalking e atti persecutori in rete

  • Marzo 3, 2021 in 6:01 pm
    Permalink

    Grazie per aver chiarito che Il reato di stalking se avviene attraverso dispositivi telematici o informatici, in altre parole se lo stalker si avvale di internet per tormentare la sua vittima, è punito più severamente dalla legge.
    Un articolo utile per capire come possiamo difenderci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Sostieni la libertà di informazione, sostieni le nostre inchieste: sostieni Indygraf, quello che gli altri non raccontano!

Il nostro lavoro è del tutto volontario e associativo.
Ci siamo uniti al Registro Europeo dei Web Reporter WERP.EU, anch’esso senza scopo di lucro, e siamo in collegamento con altri comunicatori e reporter indipendenti.

DONA ORA
CON IBAN BONIFICO BANCARIO
oppure
PAYPAL


Dona adesso, dona spesso, non rimarrai “al buio” e te ne saremo grati.

IndyWREP EU Web Reporters indygraf

0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuotoRitorno alla libreria